Sporting Association Training & Gaming

Articoli con tag “airsoft

DEVGRU TACTICAL SET UP

In questa recensione potere dare un’occhiata ai set up delle forze speciali americane NAVY SEALS e più nel dettaglio quelle d’elite cioè il DEVGRU United States Naval Special Warfare Development Group.

1

2

3

 

5

6

7

8

9

10

11

RINGRAZIAMO GK-01 DEL SEALS TEAM TORINO SOFTAIR PER AVER FORNITO TUTTE LE ATREZZATURE E L’INTERVISTA.


ORGA ROLLER HOP UP per PTW

Il roller della Orga è una delle soluzioni più discusse da quando si è notato che gli hop up definiti Flat (piatto) attribuivano una maggiore efficacia e stabilità alla rotazione dei pallini.
Il roller infatti è differente proprio per la sua caratteristica forma “appiattita”.

FIANCOCome si può osservare dalla foto vista lateralmente il Roller è piatto e la superficie si prolunga per tutto lo spessore della ghiera. Proprio questa forma consente di imprimere più a lungo la rotazione del pallino praticamente il 60 70% in più di un tradizionale Hop up che semplicemente lo tocca in un punto solo.

FRONTE HOP UP SOPRA

Il Roller Orga oltre ad essere fatto di un materiale eccezionale e utilizzabile ottimamente sia con temperature basse che alte, esercita sempre la stessa quantità di rotazione sul pallino che viene a essere frenato per metà del suo diametro al punto da compiere 180° di rotazione prima di essere rilasciato in avanti mantenendo così il tiro costante e ESTREMAMENTE ACCURATO.
I nostri Test hanno dimostrato che la rosata che si viene a creare a distanza di 45m. non è superiore a 3-4 cm di diametro ed è spesso possibile colpire un oggetto della dimensione di un centimetro!!!
è veramente una sensazione piacevole e soddisfacente
Sebbene il costo sia veramente alto si tratta sicuramente della soluzione migliore che si possa trovare sul mercato per arrivare ad avere un’accuratezza molto elevata.
Esistono anche canne di precisione sempre della stessa marca che proveremo a breve.
Il roller arriva in un pacchetto semplice con istruzioni di montaggio e gommino di riserva!!

 

riserva

Voto 10


MARUI 417 SRE (SHOCK AND RECOIL)

Ancora capita di emozionarsi come bambini di fronte al primo giocattolo importante.

Questa è la reazione che si ha quando ci capita per le mani una replica come la MARUI 417 SRE.

11

Subito sembra che tutto sia più grosso, ogni parte è leggermente maggiorata nel real steel per permettere di sparare i colpi 7.62x 51. altrettanto avviene ovviamente nella nostra fedele replica.

5 4

Interamente in alluminio a parte il copri bolt (smacco assurdo), il peso complessivo della replica comunque arriva a 4.5 kg. Per una lunghezza di 921 mm. rendendo il giocattolo decisamente non per tutti.

La cura dei dettagli è ormai sinonimo del famoso marchio giapponese e come al solito abbiamo tra le mani un gioiello con loghi incisi al laser e anche una replica del recupero gas sul rail frontale degna di nota.

3 9

La lunghezza interna della canna riporta 300 mm. (Segno di chi sa quello che fa non mettere canne troppo lunghe), mentre l’outer barrel ha una prolunga removibile.

Le novità riguardano soprattutto il nuovo motorino chiamato Samarium Cobalt, due volte più veloce di un torque, che aumenta ancora di più il recoil e il ROF. Impressionate la risposta sul singolo.

Anche in questo modello possiamo trovare le sicure ambidestre.

All’interno della scatola troviamo oltre all’adattatore per le sue batterie dedicate con attacco tamya, istruzioni, pallini e spegni fiamma in metallo.

10

L’hop Up come per tutti i marui è a ghiera ed è molto preciso ed dettagliato nella regolazione sollevando agevolmente anche pallini 0.28g.

 

Ricordo che la replica usa il caricatore e le sue pile dedicati.

Di pregio la realizzazione del caricatore esteticamente molto realistico.

2 7 6

Sarà opportuno mettere in conto l’acquisto di ulteriori caricatori, che aumenteranno il costo complessivo.

Voto 9.5


BO DYNAMICS BLOW BACK ADAPTATIVE RECOIL SHOCK

La BO Manifactures anche nota come BO Dynamics è una casa di distribuzione francese che distribuisce il marchio VFC per l’europa e che propone alcune soluzioni interessanti marchiate Lonex per quello che riguarda gli interni meccanici.

Da un po’di tempo sta proponendo modelli particolari, in polimero e non, che ci avevano attirato l’attenzione.

54321

Abbiamo provato il Combat lt.595 Blow Back Adaptive Recoil Shock BAW-PRO.

Un’ennesima sigla, per questi fucili Recoil Shock che dai primi modelli della giapponese MARUI SRE, stanno invadendo il mercato con cloni più o meno riusciti.

Mesi fa abbiamo recensito L’ RM4 della PTS che indubbiamente dava a tutti una lezione, in quanto a potenza di rinculo e precisione di tiro.

Bene, oggi possiamo cancellare qualunque paragone! questa replica ha dimostrato che la BO Dynamics ha spostato l’asticella ancora più in alto, almeno per quello che riguarda il rinculo, presentando un modello con un Recoil SHOCK degno di tale appellativo.

Il primo colpo ci ha letteralmente SCIOCCATI!

Non ci aspettavamo l’arretramento del bolt assieme alla imponente e poderosa scalciata inferta dalla massa battente presente nel calcio, e all’apertura dello sportello anti dust, pensavamo che il fucile si fosse frantumato. Il calcio sulla spalla è poderoso, e il rumore complessivo grande.

La sensazione è potente e la canna si impenna letteralmente.

Subito ci siamo accorti che le batterie da 7,4 V sono insufficienti per muovere tutto il meccanismo e si dovrà ricorrere almeno ad una 9.9 life per poter avere un rateo di tiro accettabile.(600 bb/s circa per intenderci)

La realizzazione estetica è accattivante e il polimero è bello al tatto.

20150304_164523 20150304_164506

La casa di produzione sottolinea la sua qualità “garantendolo a vita”, e probabilmente sopravvivrà molte altre repliche in zama.

20150304_164549 20150304_164530

Sui Lover sono impressi alcuni marchi e sigle tra le quali svetta quella della Lonex che si riferisce al gear box.

La meccanica interna infatti è interamente realizzata dalla Lonex e adattata a sopportare questo tipo di sforzo meccanico.

L’hop up è a ghiera molto preciso e dettagliato nel settaggio.

20150304_164659

Le mire abbattibili sono settate di serie per una distanza di 50 metri circa con leggera parabola parabola o a 20-25 m in linea retta, si può aggiustare solo l’alzo della mira anteriore e la deriva in quella posteriore.

Le batterie vengono inserite attraverso un calcio Crane in modo comodo e veloce.

Sul tubo del calcio abbiamo anche un numero di serie progressivo che distingue la replica.

20150304_164609

Il caricatore in dotazione è un monofilare in plastica che fa perfettamente il suo lavoro l’unica cosa e che è limitato a 30 colpi, avrete sicuramente bisogno di comprare dei caricatori sostitutivi. (Non usa caricatori dedicati)

Recoil Shock 9

Voto 8


Ferrara 2015 SAT&Gaming- F.I.G.T.


FN FNZ 45 TACTICAL Cybergun

La FN FNX 45 Tactical è una replica di una delle più moderne soluzioni tattiche di arma corta.
L’originale è prodotta negli Stati Uniti d’America in South Carolina nella succursale della famosa Fabrique Nationale d’Herstal belga (ideatrice dello Scar).

1
Osservandola si notano subito le assonanze al famosissimo fratello maggiore SCAR, il design è molto bello e ricorda le SIG sauer della serie P220 e derivate con alcune differenze. Esiste in due versioni da 9×19 mm. 40 S&W e da 45 ACP.
Studiata per le operazioni tattiche, grazie al suo alto potere di arresto, le sue innovazioni tecnologiche la portano ad essere una delle pistole più versatili e moderne oggi in commercio.
Come nell’originale anche la replica presenta notevoli adattamenti tecnologici.

20150206_10332120150206_103114
Andiamo con ordine:
Sia le sicure che le leve di rilascio del carrello sono ambidestre, sul dorso del carrello è predisposta una scina picatinny per il posizionamento del mini dot trijicon.

20150206_103431
il gruppo di mira è ben realizzato in quanto nell’originale sono presenti dei cristalli di trizio per l’illuminazione notturna mentre nella replica invece sono state forate da parte a parte e troviamo un inserto in plastica trasparente che genera una certa luminosità alla presenza della luce diurna o illuminazione artificiale che rende più agevole la mira.

20150206_103537
La replica come l’originale è composta di metallo e polimero, entrambi i materiali sono di qualità e impugnandola si ha una sensazione di peso e robustezza ad’eccezzione di un piccolissimo gioco orizzontale del caricatore una volta inserito.
l’impugnatura ha la possibilità di essere adattata alle dimensioni della mano attraverso uno spessoramento posto sul dorso come ormai molte case stanno prevedendo per i loro nuovi modelli.

20150205_145417
La replica è a doppia azione e le sicure, tirate verso il basso, disattivano il cane ponendolo in una posizione intermedia che richiede una maggiore pressione sul grilletto per arretrarlo fino allo sparo, mentre se il cane è caricato a mano o dopo uno scarrellamento, il grilletto è molto sensibile e basta pochissima pressione per sparare un colpo.

20150206_104202
l’hop up si raggiunge molto facilmente a seguito di un altrettanto rapido smontaggio tramite leva posta sulla sinistra del arma, dividendo la pistola in due, carrello, canna, sistema di propulsione molla di ritorno e quant’altro una parte e il lower con il gruppo di scatto dall’altra senza che pezzi volino in giro o molle saltino a tradimento.

20150206_104114
Una volta regolato l’hop up e altrettanto facile e veloce rimontare la replica.
Vorrei soffermarmi un attimo sulle caratteristiche interne del gruppo scatto e sicura.
una nota negativa sicuramente va al fatto che sia il grilletto che le sicure laterali sono in polimero, mentre di pregio è la soluzione meccanica che consente di evitare di sparare colpi se non si è arretrato il carrello per incamerare il pallino.

20150206_104520
questo avviene attraverso una levetta che viene abbassata solo arretrando il carrello e quindi disinserisce una seconda sicura che diversamente fa scattare il cane ma non aziona il gas.
un altro punto a favore sulle luci tra gli ingranaggi esposti che consentono di non rimanere incastrati al primo granello di polvere o sabbia e una conseguente facilità di manutenzione.

20150206_104329
La scarica della pistola è molto forte e violenta sul rinculo generando una piacevolissima sensazione. La precisione dell’hop up anche non lascia assolutamente spazio a critiche. Il gommino agisce immediatamente e solleva senza problemi pallini da 0.25 a 0.28 (forse più indicati per questo giocattolo che ha anche una notevole gittata oltre 45 m di tiro utile).
Il caricatore è a gas ed è bello robusto pesante e grosso. Contiene 25 bb. caricabili anche attraverso il fianco per non dover impazzire in game.

20150206_104041 20150206_103938 20150206_103859 20150206_103817

Abbiamo sparato tutti e 25 i pallini senza arrivare al fondo del gas e ancora una volta abbiamo ricaricato il caricatore trovando solo verso la fine degli altri 25 una riduzione della pressione apprezzabile. Questo significa permette un’erogazione potente e costante in pratica dal primo all’ultimo pallino mantenendo alta la precisione del tiro.

20150206_103247
da aggiungere la presenza di una filettatura sulla canna per l’aggiunta del silenziatore e un rail subito davanti al grilletto per il posizionamento di torce o laser che la rendono davvero versatile.

20150206_103339 20150206_103437 20150206_10322020150206_103151 20150206_103339
L’estetica della replica e i marchi originali garantiti dalla CYBERGUN sono eccellenti e i colori si abbinano perfettamente a quelli di uno SCAR (per i più pignoli). Si tratta di una replica ben progettata e che vedremo sicuramente sempre più diffusa.

Il prezzo è un po’ alto, attorno ai 200€, ma visti i materiali e la resa non sarà quello a scoraggiare.

VOTO 8.5


ELCAN SPECTER Dr REPLICA

PO3 – Mi è stato chiesto in più occasioni di recensire la replica del Elcan specter diffusasi negli ultimi anni sul mercato. Ero scettico a riguardo visto la dimensione e il peso e soprattutto vista la quasi totale inutilità di ottiche con ingrandimento nel softair, sebbene dall’altra parte conoscessi la grande versatilità di questo accessorio.

Proprio per considerare il la componente più versatile abbiamo operato in modo da procurarci quello che a parere mio è l’abbinamento più sensato.

Si tratta di una ottica  4X fissa, senza la possibilità di passare a 1x, con docter dot in aggiunta montato sul dorso.

20141219_135021

La scelata di montare il docter è determinante perchè il dot in questione è ideale per l’acquisizione di bersaglio rapido, e quindi rende il sistema veloce e versatile . Il passaggio al ingrandimento è molto rapido e preciso.

20141219_135040Dover spostare la leva per passare da 1x a 4x crea rallentamenti e rappresenta un metodo troppo scomodo pre garantire reattività sufficienti.

I tempi di risposta devono restare al di sotto del secondo, nel caso del leveraggio, la mano “debole” dovendo muovere la leva, non garantisce tali requisiti, e soprattutto causa modifiche sostanziali della postura, penalizzando quindi l’accuratezza della mira.

20141219_135009

La regolazione dell’alzo e della deriva, sono molto semplici e veloci attraverso la grossa vite a taglio posta sulla parte frontale del ottica e la ghiera per l’alzo posta orizzontalmente sul retro.

Questa ghiera nelle repliche non è molto utile vista la poca distanza delle asg e quindi nella maggior parte dei casi va posizionata a zero.

L’ottica ha un ottima luminosità grazie al diamoetro delle lenti, mentre rimane un pò scarsa l’illuminazione artificiale del dottino sulla croce interna.

Il fissaggio al ris avviene attraverso un sistema a sgancio rapido che lascia un pò a desiderare come realizzazione, ma assolve il suo compito, tenendola fissa e stabile nella maggior parte dei casi (sui systema il ris risulta troppo largo necessita di modifiche).

20141219_134959

Riassumendo se si adotta il sistema 4x fisso con l’aggiunta del Docter la replica è un oggetto versatile e utile, diversamente ci sembra un’inutile spsesa di soldi.

20141219_134938

voto  elcan + docter  7.5


TACTICAL CAMP E SOFT-AIR CAMP ESTATE 2015

SONO USCITE LE DATE

DEL TACTICAL CAMP E SOFT-AIRCAMP

ESTATE 2015PAGINE SITO 1TURNI

PER INFO E PRENOTAZIONI satgaming2000@gmail.com tel. ore ufficio +39 327 7462690


Trijicon SRS replica solar Power

banner2_SRS

Il Trijicon SRS (Sealed reflex sight ) è un  dot MIL-spec dal design unico e robusto, è stato studiato come soluzione che si ponga in uno stadio intermedio rispetto ai dot a tubo stretto e quelli olografici ad ampia visuale e reticolo come gli Eotech.  SRS02_0

SRS02_45Esente da errori di parallasse (parliamo di quello originale sebbene anche la replica abbia una discreta correzione), il mirino reflex, incorpora un’apertura più ampia per la massima visibilità e presenza di tiro, il tutto in un corpo complessivamente contenuto. La sua applicazione rende al massimo in ambienti esterni a media distanza con una notevole accuratezza dovuta al piccolo punto rosso capace di fornire molta precisione. A differenza di un Eotech con ampio reticolo, imbattibile e molto immediato sulle distanze ravvicinate in ambienti chiusi, l’SRS offre una notevole immediatezza grazie alla sua ampia apertura visiva, mantenendo però al contempo una ottima precisione sulle medio lunghe distanze.

SRS02_reticle_popup

Questa versatilità lo rende molto interessante per chi si trova a passare da ambienti urbani e chiusi a esterni o boschivi, il tutto in un unico accessorio.

Il reticolo a dot rosso a 20 luminosità (il livello 20 è molto luminoso, ma al contempo utilizzabile anche in notturna sul primo livello, difficilmente avrete bisogno di usare il 20° se non contro sole…), è alimentato da una cella solare e assistito da una singola batteria AA

 

srs_02

Per quello che riguarda la replica, il pannello solare è a bassa resa e deve esserci una bella giornata di sole, affinché produca sufficiente energia per alimentare il dot, ma in quei casi il punto risulta visibile.

SRS02_TOP

Gli snag free pads (pulsanti senza rilievi) studiati dagli ingegneri della Brilliant Aiming Solutions, sono grossi, comodi e facili da utilizzare, eliminano completamente i problemi di attivazione in situazioni di alto stress o con i guanti.

SRS02_90  SRS02_135SRS02_180

Il sistema di regolazione in deriva e alzo avviene tramite brugola e abbastanza accurato e stabile non eccelso, tribolando un poco si trova la quadra.

inoltre abbiamo notato alcuni errori di parallasse soprattutto sullo spostamento orizzontale quando il dot viene osservato vicino ai bordi incomincia a perdere di allineamento e soprattutto verso il bordo alto a causa della svasatura addirittura si espande e perde la sua forma diventando oblungo e poco luminoso. si tratta di punti estremi che in teoria non dovrebbero essere considerati per traguardare la mira. Il consumo elettrico è molto basso gatantendo un’ampia autonomia.

L’ancoraggio al fucile è a sgancio rapido, molto ben congegnato e apparentemente molto solido e fedelmente realizzato. Due molle, poste sotto il dente di aggancio lo tengono costantemente in tensione e aderente al corpo offrendo una alta stabilità e adattabilità. Il mirino si monta in un istante e si riallinea molto bene mantenendo costante la taratura effettuata prima dello smontaggio.

SRS02_90 SRS02_BOTTOM

I’SRS originale è resistente all’acqua fino a 50 metri di profondità, non abbiamo provato a immergere il nostro Dot a tali profondità, ma lo abbiamo sottoposto a una doccia, (non prima di aver precauzionalmente e velocemente siliconato con grasso al silicone le brugole per la regolazione della deriva e dell’alzo e alcuni altri punti). Il Mirino risulta isolato dall’acqua, anche se consigliamo a tutti di effettuare un passaggio di grasso al silicone su tutte le giunture compresi i tasti in gomma ripulendo l’eccesso, per evitare problemi  di condensa sotto la pioggia. Di seguito riportiamo una utile guida su dove siliconare.

La replica si presenta molto bella esteticamente e la vernice opaca è satinata e molto ben realizzata.

La lente anteriore inclinata è solarizzata e presenta delle coloristiche miste dal rosso al giallo a seconda della luce con predominanza al rosso. il suo riflesso al sole è indubbiamente alto e può dare origine a problemi di avvistamento anche a molta distanza per questo motivo la replica arriva dotata di un Flash Hider apposito che toglie assolutamente il problema in caso di sole.

 

0_1723_trijicon__srs_3_x_24

L’utilizzo della batteria AA è molto pratico per la sua alta reperibilità e permette di avere una intensa illuminazione del punto.

N.B. ESISTE UN MODELLO CON LENTE MOLTO DIFETTOSA CHE CREA ADDIRITTURA UNA SFASATURA RISPETTO ALL’IMMAGINE OSSERVATA DI QUALCHE MILLIMETRO VERSO IL BASSO, RENDENDO L’USO DELLA REPLICA PRATICAMENTE IMPOSSIBILE AD OCCHI APERTI, ABBIAMO NOTATO CHE TALI REPLICHE SOLITAMENTE ARRIVANO SENZA L’AGGANCIO RAPIDO E CON LA REGOLAZIONE DELL’ALZO E DERIVA A CACCIAVITE PIATTO INVECE CHE CON LA BRUGOLA. INOLTRE SULLA REPLICA DIFETTOSA è PRESENTE LA SCRITTA TRIJICON SUL LATO DESTRO MENTRE IN QUELLA SENZA DIFETTI VIENE SOLO RIPORTATA LA SCRITTA SRS MADE IN USA.(il consiglio è basato su pochi dati per ora, non abbiamo abbastanza elementi per definire come certo il suo profilo, ne tantomeno che tutti i modelli con le caratteristiche sopra elencate presentino tali difetti.)

La prova sul campo di questo dot ha dato ottimi risultati, certo la sua dimensione e il peso non sono contenuti come un T1 ma sono equiparabili a un Eotech. Resta a voi la scelta primaditutto da un punto di vista tecnico (anche se nel soft-air i dot e le ottiche sono uno sfizio più che una necessità) se avete bisogno di alta visibilità e non volete rinunciare alla precisione avendo al contempo una immediatezza notevole allora il dot Trijicon SRS farà al caso vostro, se siete dei collezionisti di ottiche anche, diversamente non buttate via i soldi.

 

8213107692_6d73f07795_o 8218894950_2b14954522_o

voto 8.0


TOP JAPAN EBB M4 ejection shell

Per gli amanti del realismo estremo e per i collezionisti ecco arrivata dal Giappone la novità.

Come preannunciato abbiamo provato L’EBB m4 della Top Japan. Questo nuovo modello di asg definite EBB ovvero electric blow back è arrivato fresco fresco dal Giappone. Si tratta di un fucile elettrico come le asg tradizionali al di fuori del fatto che questo usa bossoli precaricati di BB e li espelle proprio come un vero fucile 5.56!!!

La replica arriva nella sua custodia semirigida di tessuto imbottito e griff della TOP.

al suo interno il fucile si mostra di un bel nero brunito in tutte le sue parti senza troppi salti di colore tra i materiali.si può notare subito il bolt completamente arretrato che espone lo spazio vuoto destinato all’incameramento delle shell.

La replica si presenta solida e ben rifinita, interamente in metallo, salvo le solite parti in abs dell’ impugnatura dei gusci e del calcio.

non sono presenti sul EBB i loghi, mentre sono state riportate le classiche scritte dei selettori e la scritta TOP Japan

la parte destra è veramente molto accattivante con il bolt che fa sembrare la replica molto simile a quella vera sopratutto quando arretra.

Il calcio ha le 6 posizioni numerate

qundo finiscono i colpi ovviamente il bolt catch rimane alzato.

come si può notare i dettagli, le bruniture e le finiture sono molto buoni

sappiamo che questa replica ha una novità è la novità oltre al sistema di scarrellamento del cilindro e pistone è sicuramente l’utilizzo dei bossoli  (shells)

il caricatore è interamente in metallo a parte lo “spingi bossoli” interno in plastica.

anche le shells sono in plastica.

La replica si smonta nei suoi componenti fondamentali in un nano secondo grazie all’ausilio di una sola brugola e alla estrazione di due semplici pin.

nel tubo metallico del calcio l’alloggiamento per la batteria lipo (consigliata per far lavorare bene l’intero meccanismo) il calcio comunque è il classico crane.

Ma arriviamo alla parte più curiosa è innovativa che è il gear box. Non abbiamo smontato l’intero gear box su richiesta, ma si può notare che il cilindro è praticamente lo stesso bolt che arretra e quindi all’intero del fucile esiste un sistema, capace di rendere indipendente la molla che spinge il bolt/cilindro/spingipallino verso l’incameramento del bossolo e una che spingerà il pistone durante il colpo. infatti una delle caratteristiche più interessanti di questo fucile, è il fatto che il pistone viene a essere liberato direttamente quando si preme il grilletto dando la sensazione netta di sparare un proiettile come nelle repliche GBB, visto il tempo ZERO tra grilletto tirato e partenza del pistone, il quale infatti non deve essere caricato all’indietro prima dello sparo.

Questo attribuisce un feeling diverso durante i tiri, soprattutto se si efettua dei tiri dinamici. la risposta è immediata.

un particolare del bolt arretrato

La carica del bolt avviene attraverso la maniglia che si innesta in un dentino posto dul dorso superiore del gear box

Mentre l’arretramnto elettrico avviene tramite denti in metallo posti sotto il bolt/cilindro/spingipallino esattamente come su di un pistone tradizionale, ergo, il “cilindro” del TOP  ha i denti, il pistone no e quest’ultimo viene caricato dal cilindro stesso, per rimanere arretrato come avviene per l’ hammer in un m4 vero…ingengoso. Chissà se questa idea non verrà sfruttata in larga scala anche senza shell come avviene per i GBB? Per il Top infatti esiste anche un adattatore che permette di utilizzare questo sistema con caricatori  senza le shell.

l’hop up si regola rimuovendo il guscio inferiore della canna.

la regolazione dell’ hop up è molto accurata.

Infine i BB si inseriscono all’interno delle shell (bossoli), dal retro, incastonandoli su tre guide.

Le prove sul campo hanno dimostrato che il fucile spara molto accuratamente.

Le nostre conclusioni sono che siamo di fronte ad un elemento di innovazione per quello che riguarda il sistema gear box e che darà sicuramente degli spunti alle case, che producono sempre di più in funzione di una riproduzione fedele delle armi vere. L’uso delle shell (bossoli), può dare degli ottimi spunti per ricostruzioni, simulazioni, allenamenti di tiro dinamico e di fast reload o reazione ai jam (inceppamenti dai quali, come i fucili veri, anche questo Top non è immune), che ricreano sicuramente un pelo in più l’atmosfera un pò più complessa che si incontra ad utilizzare armi autentiche. Difficile vedere un’applicazione delle shell in giocate tra i boschi……..ma i collezionisti saranno entusiasti.

Voto finale 7.0

ecco il linck dove comprarlo in ITALIA